default-logo

Scritto da Eduardo De Filippo

Regia di Paolo Perelli

Con la compagnia dell’Essenza

In questo spettacolo, il cui testo fu censurato dalla televisione di Stato, la tipica comicità del grande Eduardo, pur presente, lascia spazio alla rabbia di una classe sociale che si ribella al potere istituzionale ed attua la sua esilarante quanto impietosa vendetta. Figure moderne, ciniche, rabbiose e al contempo comiche o ironiche agiscono nell’adattamento di Perelli su un doppio piano visivo costituito da un ufficio mal curato di una Prefettura di provincia letteralmente “accerchiato” da una passerella rialzata che funge da camerino a vista per gli attori. Un accerchiamento che non lascia via d’uscita al Potere che, colpo dopo colpo, attore dopo attore, cadrà inesorabilmente a terra.

Dal 11/12 al 14/12. Teatro Ambra Garbatella.

L’arte della Commedia