default-logo

All’insegna del “Condividere” la tredicesima edizione del Festival Filosofi lungo l’Oglio in oltre 20 località lungo il fiume Oglio tra le province di Brescia, Mantova e Cremona, dal 5 giugno al 18 luglio. In veste itinerante e in luoghi evocativi e che richiamano il tema della condivisione – piazze, castelli, dimore signorili, cascine, sinagoghe, chiese, auditorium e teatri – il Festival prevede un ciclo di incontri con alcuni tra i maggiori pensatori contemporanei che si confronteranno sul tema.

La peculiarità che caratterizza la manifestazione, diretta dalla filosofa Francesca Nodari e promossa dalla Fondazione Filosofi lungo L’Oglio, sta nel suo format. Non solo l’essere itinerante, ma anche la durata: non una tre giorni in cui concentrare gli appuntamenti, ma un arco di tempo lungo che supera i 40 giorni, e che sembra rappresentare il tempo lento della provincia. Al pubblico e ai relatori, in aumento di edizione in edizione, si concede così il tempo per assistere alle varie lectio magistralis, tutte ad ingresso libero, e si concede la possibilità di meditarci sopra al fine di confrontarsi nei dibattiti che seguono i vari incontri.
Il pensiero stesso si fa così “nomade” seguendo, idealmente, il percorso del Fiume Oglio depositario di antiche tradizioni e quasi un testimone del tempo che passa e dell’oggi in cui viviamo.

Tra i tantissimi ospiti del Festival, oltre 30 relatori, anche Enzo Bianchi, fondatore della Comunità Monastica di Bose, per parlare del concetto di “Insieme”; la psicologa Silvia Vegetti Finzi con un intervento sul rapporto madre-figlio; l’antropologo Marc Augé con un intervento sulla condizione umana; il filosofo Massimo Cacciari, il filosofo e sociologo Umberto Galimberti e ancora il filosofo Remo Bodei. Per la serata antimafia ospite lo scrittore e politico Nando Dalla Chiesa. Tra gli ospiti anche la psicoterapeuta Maria Rita Parsi e lo psicanalista di fama internazionale Luigi Zoja.
Tra gli altri relatori della XIII edizione anche Gabriella Turnaturi, vincitrice del Premio Elsa Morante per la saggistica 2018 con il volume “Non resta che l’amore. Paesaggi sentimentali italiani”; la scrittrice Anna Foa, l’economista Stefano Zamagni e infine Donatella di Cesare, Maria Tilde Bettetini, Vanni Codeluppi, Leopoldo Sandonà, Mons. Vincenzo Paglia, Marco Ermentini, Massimo Donà, Elena Pulcini, Francesca Nodari, Francesco Miano, Marco Vannini, Giuseppina De Simone, Francesca Rigotti, Gabriele Archetti, Giancarlo Pallavicini, Gian Antonio Girelli, Annunziato Vardé, Umberto Curi, Luigi Croce.

Il Festival, che negli ultimi anni si è sempre fregiato della medaglia del Presidente della Repubblica, si avvale di un importante Comitato scientifico: Bernhard Casper, Piero Coda, Anna Foa, David Meghnagi, Francesca Rigotti, Maria Rita Parsi e Francesca Nodari, direttore scientifico del Festival.
La manifestazione è promossa dalla Fondazione Filosofi lungo l’Oglio, ha il Patrocinio del MiBACT con l’adesione del Prefetto di Brescia e il Patrocinio della Provincia, ed è un soggetto di rilevanza regionale della Regione Lombardia, con il Patrocinio della Consigliera di Parità della Provincia di Brescia e di numerosi comuni che lo ospitano. La Giuria internazionale dell’”EFFE – Europe for Festivals, Festivals for Europe Label” ha insignito il Festival per il quarto anno consecutivo di EFFE Label 2017/2018, un riconoscimento volto a rappresentare 31 paesi europei attraverso i festival che si distinguono per l’alta qualità artistica e per il significativo impatto a livello locale, nazionale e internazionale.

www.filosofilungologlio.it