default-logo

Scritto e diretto da Vincenzo Marra

Con Raffaele Costagliola Domenico Manzi

Prodotto da Gianluca Arcopinto Marco Ledda Vincenzo Marra Angelo Russo Russelli per Axelotil Settembrini

Distribuzione Pablo Distribuzione Indipendente

SINOSSI
Il gemello è il nomignolo di Raffaele. Ha 29 anni e due fratelli gemelli. E’ entrato in carcere all’età di 15 anni per aver rapinato una banca, da 12 vive lì dentro. Raffaele non è un detenuto normale, ha carisma e gode di grande “rispetto” da parte degli altri detenuti. Il carcere circondariale di Secondigliano (Napoli) è la sua casa; lì, in quel luogo di dolore, vive con il suo compagno di stanza Gennaro, coetaneo e condannato all’ergastolo. Con lui lavora alla raccolta differenziata dei rifiuti, e grazie a questo lavoro mantiene la sua famiglia d´origine. Raffaele ha un rapporto speciale anche con Niko, il capo delle guardie carcerarie con cui parla e si confronta. Niko sta cercando di introdurre nelle sezioni carcerarie che dirige regole più umane e attente all’individuo. Il film è un viaggio all’interno dei luoghi fisici e dell´anima di Secondigliano, dagli spazi angusti delle celle, al parlatoio in cui si incrociano le esistenze dei tre protagonisti tra piccoli e grandi avvenimenti.

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2012: Giornate degli Autori

Premio Doc/it Professional Award 2013: Finalista e Premio AMG

Nastri d’Argento 2013: Nomination Migliore Documentario e Menzione Speciale Documentario

PRESS-BOOK

TRAILER