default-logo

La terza edizione di CiakPolska, a Roma dal 13 al 19 novembre, conferma la vitalità cinematografica della Polonia e il successo della rassegna presso il pubblico romano, ormai abituato all’annuale appuntamento. CiakPolska 2015 è articolato in 7 giornate dedicate alla produzione cinematografica polacca per far conoscere in Italia alcuni tra gli autori più rappresentativi della nuova generazione di cineasti del paese.

In totale quasi 30 produzioni, tra lungometraggi in concorso, film documentari, d’animazione, cortometraggi della Scuola di Andrzej Wajda e i classici dei grandi maestri del cinema polacco. Tra i titoli in concorso sono state scelte per lo più opere prime o seconde di giovani registi che meritano attenzione in quanto espressione della nuova generazione di cineasti polacchi.

L’ospite d’onore 2015 è Krzysztof Zanussi, a cui è dedicata una breve rassegna “Krzysztof Zanussi – Viaggio in Italia” a cura di Emma Neri. Tra i suoi film sono stati selezionati sei titoli che, sulla scia di una lunga tradizione europea, testimoniano i suoi molteplici legami con l’Italia.

Un’altra retrospettiva è dedicata al regista Michał Waszyński di cui, per la prima volta, vengono proiettati i tre film realizzati in Italia in collaborazione con il grande regista e sceneggiatore Vittorio Cottafavi. Due dei tre film sono presentati per la prima volta a Roma: “La grande strada” e “Fiamme sul mare”. A presentare i lavori di Waszyński è Piotr Rosołowski, noto regista polacco che, con Elwiera Niewiera, sta lavorando al documentario “The Prince and the Dybuk”, proprio su Waszynski, con loro Francesco Cottafavi, Emiliano Morreale e Simone Starace.

Il festival è organizzato dall’Istituto Polacco di Roma in collaborazione con il Polish Film Insitute, Cortoitaliacinema, Rome Independent Film Festival, la Cineteca Nazionale – Cinema Trevi, la Casa del Cinema e lo Studio Filmowe TOR.